//cdn.iubenda.com/cs/iubenda_cs.js

Finestre nella ferramenta – Chi risponde della garanzia di montaggio ?

Ormai è assodato anche nelle ferramenta si vendono finestre e, continuo a ribadirlo, sarà sempre cosa più difficile districarsi tra le varie scelte. Spesso queste ti forniscono sia la finestra che chi le posa, ma a chi risponde della garanzia ?

Con questo articolo voglio raccontare di un fatto accaduto realmente a dei , poi diventati tali, clienti.

Pasquale e la moglie si sono appena trasferiti in un appartamento nella periferia di Milano e decidono di acquistare le nuove finestre.

Da quelle attuali purtroppo entrano un sacco di spifferi e consapevoli del fatto che sostituendole si sarebbe risparmiato del denaro incominciano la ricerca.

Girano tante rivendite nella loro zona uscendo però sempre un po confusi. Nei loro giri passano in una ferramenta molto grossa. E’ la classica ferramenta che vende un po di tutto; dalle viti ai sanitari, dalle bombolette spray alle piastrelle.

Entrano e parlano con il venditore di turno che gli spiega i pregi e i difetti del loro prodotto, ovviamente tutto questo senza un intervista iniziale. Se vuoi sapere perché tutto questo è sbagliato leggi il mio articolo ” come richiedere un preventivo e non impazzire

Come richiedere un preventivo per le finestre e non impazzire

All’uscita di quella famosa ferramenta decidono di andare sulla bacheca dove vengono lasciati i bigliettini da visita dei vari artigiani che si fanno pubblicità, e decidono di prenderne uno dove c’era scritto ” monto serramenti ” con relativo numero di telefono

Lo contattano il giorno dopo e lui si presenta a casa loro con metro e quaderno per prendere le misure.

La modalità è la stessa con cui li hanno trattati nel centro commerciale, ossia parlare di prodotto e non di quello di cui hanno bisogno loro, e dei motivi per cui vogliono sostituire finestre. Ma Pasquale e la moglie non sanno cosa aspettarsi da un serramentista;

Magari se avessero avuto la checklist che ho scritto proprio per aiutarli a capire chi è il loro serramentista di fiducia , non avrebbero fatto questo errore. Se la vuoi la puoi scaricare gratuitamente da qui ===>> https://bit.ly/2WSylTm

Ad ogni modo decidono di proseguire con l’acquisto perché affascinati dal prezzo molto vantaggioso rispetto ad altri.

Ma siamo sicuri che il prezzo è tutto ? Leggi “La storia di Mario che si è fidato di noi

Danno la somma pattuita al montatore tramite bonifico, il quale li informa che essendo un prodotto di importazione ci sarebbero voluti tre mesi.

Pasquale accetta e proseguono.

Passati i tre mesi viene contattato dal montatore dicendogli che per poter montare i serramenti avrebbe bisogno di un altro acconto extra perché, dice lui, “sono bloccati alla dogana e che nel giro di qualche settimana sarebbero arrivati”.

Pasquale un po alterato accetta, ma vuole la data di montaggio.

Fissano la data e il montatore assieme ad altre due persone si presentano il giorno stabilito.

Chi risponde della garanzia di montaggio ?

I lavori iniziano. Scaricano la merce al piano e incominciano a smontare quelle vecchie.

Procedono poi con il montaggio di quelle nuove.

Qui Pasquale si accorge di un incongruenza. Alcune finestre non sono state fornite come da contratto pattuito.

Ne parla con il montatore che afferma esattamente il contrario.

Si fa sera e le finestre vengono comunque montate, con l’accordo che il giorno dopo sarebbero venuti montare i cassonetti e le coprifilature.

Ma da quel momento il montatore è sparito per sempre.

Pasquale prova disperatamente a contattarlo ma senza risposta, e visto che non aveva un sede fissa, non riesce neanche a trovarlo.

Disperati chiamano la ferramenta che risponde con molto garbo che loro non sono responsabili degli artigiani che lasciano i numeri sulle loro bacheche e che se avrebbero voluto potevano ordinare le finestre nuove o contattare altri montatori per finire i lavori.

Pasquale e la moglie sono su tutte le furie e vanno per vie legali. Ma il montatore non si trova più

Attento a chi ti rivolgi

Tramite una serie di amicizie in comune mi contattano per una consulenza con sopralluogo nella loro casa.

Quello che mi si presenta agli occhi è questo

Le finestre sono state montate con pressapochismo e utilizzando prodotti non idonei e che si usavano forse 20 anni fa. Molto probabilmente presi nella stessa ferramenta. Schiume che sporgono dai muri

I cassonetti non sono stati montati nonostante fossero in ordine assieme alle finestre e Pasquale e la moglie hanno dovuto correre ai ripari sigillando come potevano visto che era anche nel periodo invernale.

Come se non bastasse la finestra della camera che doveva essere a due battenti è stata fornita ad un battente creando disagi con gli altri condomini.

Ora Pasquale e sua moglie si ritrovano con soldi in meno, con finestre montate con pressapochismo e con dei gratta capi con l’ amministratore.

Ovviamente la ferramenta non risponde sulla garanzia e il montatore non si vedrà mai più.

Come non farsi fregare

Ecco alcuni consigli per non fari fregare se anche tu vuoi cambiare le finestre:

  1. Assicurati che l’azienda a cui ti rivolgerai ti offra delle garanzie sul montaggio

  2. Controlla sempre delle loro referenze

  3. Attenta ai preventivi : Devono essere chiari per ciò diffida dai preventivi troppo tecnici

  4. Evita di fare da solo

  5. Se ti rivolgi alle ferramenta di ingrosso ricorda che non sono degli specialisti

Stefano Comida titolare di  CBS Serramenti e Serramentista da sempre.

Dal 2003 aiuto le persone a vivere in modo più confortevole la propria casa attraverso la sostituzione delle finestre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: