Contro telaio per finestre, perché usarlo, quali sono i vantaggi e perché se progettato male rischi l’irreparabile.

 

Ma prima di partire voglio spiegarti cosa è un contro telaio e qual’ è la sua triplice funzione

Il contro telaio è una struttura che nel foro finestra svolge tre azioni principali

  1. Serve per delineare i contorni del muro esterno e interno
  2. Serve per avere già in fase di progettazione le misure esecutive con cui produrre i vari componenti della finestra
  3. Collega ed evita in ponti termici tra la finestra e il muro

 

Quest’ultima a mio avviso è la più importante ed è la base di partenza per garantire l’assenza di spifferi e infiltrazioni nel tempo; infatti se progettato male comprometterá tutto il lavoro di riqualificazione energetica e sopratutto non ti farà risparmiare sulla bolletta. Se non sai di cosa parlo leggi il mio articolo da qui “Cambiare le finestre non ti farà risparmiare sulla bolletta”

Esistono 4 tipo fondamentali di contro telaio per finestra e ti dico già che l’ultimo è da evitare assolutamente, ma procediamo ordine.

 

Contro telaio per finestre in legno

 

Quello più comunemente usato è sicuramente quello in legno lamellare il quale viene opportunatamente trattato per resistere agli agenti atmosferici.

Il vantaggio è che è perfettamente adattabile a qualsiasi tipo di muratura e lo rende ad oggi quello più diffuso.

Lo svantaggio è che il legno non è un materiale isolante, al contrario di quanto si pensi, e che nel lungo periodo tende a marcire.

 

Contro telaio per finestre in PVC

I contro telai per finestre in PVC invece presentano dei grossi vantaggi sia in termini di isolamento termico sia in termini di durata nel tempo.

Infatti non si deforma ne marcisce se viene a contatto con l’acqua preservando nel tempo le sue caratteristiche.

Questa mattina per esempio ne abbiamo installati ben 8 in un appartamento a Mozzate nei quali andremo a installare delle finestre in alluminio della serie Armonia di Alsistem di nostra produzione.

Dalla foto potete già notare che per sigillare tra il muro e il contro telaio per finestre abbiamo usato una schiuma poliuretanica elastica.

Questo perché infatti non basta soltanto fissarlo meccanicamente alla muratura.struttura. A causa delle dilatazioni infatti il cemento usato per il fissaggio si staccherà dal contro telaio in PVC formando delle crepe che lasceranno passare aria.

Con la schiuma, che deve essere una schiuma con delle caratteristiche non sicuramente quelle generiche della ferramenta, questo problema viene risolto.

Sui contro telai di nostra produzione infatti garantiamo l’assenza di spifferi e infiltrazione per 10 anni. 

 

 

Contro telaio per finestre in polistirene

 

In gergo viene chiamato monoblocco isolante per le sue elevate caratteristiche di isolamento. Infatti il suo vantaggio è che crea una barriera molto forte tra interno ed esterno.

Come noterete la differenza sostanziale con gli altri contro telai per finestra è che “abbraccia” completamente tutto lo spessore della muratura.

Inoltre si possono predisporre per avere le zanzariere e tapparella a raso muro, aumentandone gradevolmente l’aspetto estetico.
Ad oggi stiamo installando questa tipologia in una villa a Solaro nei quali installeremo delle finestre in alluminio della serie Armonia di Alsistem di nostra produzione. A lavoro ultimato metterò il link in modo che tu stesso possa vedere il risultato finale.

Contro telaio per finestre in ferro

 

Parto subito in modo impopolare e di lo grido ad alta voce: LASCIALO PERDERE.

Questa soluzione era in voga tra gli anni 80 e gli anni 90 e purtroppo non se ne conoscevano le conseguenze.

Infatti questa soluzione non va assolutamente bene, in quanto il ferro è un materiale non isolante che conduce calore mettendo in comunicazione l’esterno della tua cosa con l’interno.

La certezza di questo contro telaio per finestre è che farà muffa e condensa superficiali.

Qualche mese fa mentre andavo da un cliente per una consulenza per la sostituzione delle finestre nella sua casa di Saronno mi sono imbattuto in questa foto

 

Ho subito sgranato gli occhi e mi sono domandando come è possibile che nel 2019 esistano delle figura professionali che permettano ancora l’utilizzo di questo materiale per realizzare i contro telai.
Se te l’hanno proposto anche a te scappa a gambe levate

Contro telaio in PVC  o Ferro ?

La risposta che ti darò è ormai scontata, ma per capire più a fondo il perché andiamo con i numeri; Pronto ?

Guarda questa foto

 

In sostanza viene rappresentata una situazione classica ovvero 20 gradi in caso e 0 gradi esternamente. Ti sarà sicuramente capitato anche a te di avere questa condizione nei periodi invernali.

Nella prima foto in alto possiamo vedere come le temperature superficiali grazie al contro telaio in PVC rimangono nella soglia in cui non si verificano ne muffa e condense.

Nella seconda foto invece alle stesse condizioni di temperatura, purtroppo si verificano fenomeni di muffa e condensa.

Questo perché come dicevo prima il ferro è un materiale conduttore.

 

Se sei arrivato fino a qui e ti piace il nostro modo di lavorare e vuoi una mia consulenza contattami tramite il form qua sotto e ti ricontatterò io entro 48 ore!

 

 

Stefano Comida titolare di CBS Serramenti e Serramentista da sempre. Dal 2003 aiuto le persone a vivere in modo più confortevole la propria casa attraverso la sostituzione delle finestre

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: