Superbonus del 110 % e serramenti: le ultime novità a cura dell’Onorevole Mauro Del Barba e il Dott. Stefano Mora

Quali sono le ultime novità riguardo al superbonus del 110 %?

Qualche giorno fa ho tenuto una diretta sulla mia pagina Facebook nella quale ho avuto come ospiti  l’Onorevole Mauro del Barba e il Dott. Stefano Mora del consorzio Legno Legno.

Ho sentito dire da tante persone che seppur il superbonus del 110 % sia una grossa opportunità, ne sono un po’ spaventate.

Vuoi per la difficoltà ad accedervi, vuoi per la poca chiarezza o le tante informazioni che circolano in rete.

Io stesso ultimamente ci sto andando cauto, e tra i miei clienti e conoscenti di Saronno sono un po’ restio a parlarne.

Questo perché ci sono tanti nodi da sciogliere ancora.

Il primo è banalmente chi può accedere al superbonus del 110 % o magari come funziona il superbonus 110%.

Ed è per questo che ho deciso di sentire l’opinione di 2 ospiti di un certo spessore, tra cui l’Onorevole Mauro del Barba, deputato e membro della V commissione bilancio, tesoro e programmazione e il direttore del consorzio Legno Legno il Dott. Stefano Mora, che ci forniranno il loro punto di vista sull’argomento.

Insomma, un bel confronto che spero produrrà risultati positivi.

Ho racchiuso i concetti più importanti che sono emersi durante l’intervista e li ho riportati in questo articolo.

Se desideri capirci qualcosa in più sulla fruibilità del superbonus 110 serramenti e del suo funzionamento ti consiglio di metterti comodo e non perderti nemmeno una parola di questo articolo.

Cominciamo subito!

 

Superbonus 110 come funziona: la parola all’onorevole Mauro Del Barba

Sebbene il superbonus del 110 % sia una grande opportunità per tutti noi, l’Onorevole Del Barba consiglia di andare con i piedi di piombo e non tentare di fare la corsa all’oro. Ecco le sue parole: 

“Ciao Stefano e grazie per avermi invitato. Che questa misura sia straordinaria, sia per i cittadini, che per muovere l’economia dell’edilizia, non c’è alcuna ombra di dubbio!

Tuttavia, proprio per la straordinarietà di questa misura occorre fare un ragionamento sui rischi che il superbonus 110% serramenti si porta dietro. In che senso?

Nel senso che occorre, ora più che mai, invitare i cittadini a non fare la corsa all’oro  in maniera frettolosa, ma cercare di fare le cose per bene. 

Quindi, come prima cosa bisogna rivolgersi a dei tecnici qualificati. Per quale motivo?

Beh, perché per quanto la misura del superbonus del 110 % sia chiara per come è stata scritta e redatta nelle sue finalità, poggia su una stratificazione normativa che ha almeno 14 anni di vita e quindi può presentare alcune lacune.

Quindi, per quanto possa essere positiva questa misura bisogna sempre stare attenti a tutti i rischi che sono sempre collegati a situazioni del genere: quando è rivolto a una grossa platea e quando sembra troppo bello per essere vero.

E sono fermamente convinto che la ratio su cui si poggiava l’ecobonus 110% è stata leggermente modificata con l’introduzione del superbonus del 110 %.

Inoltre, credo che alcuni pilastri dell’ecobonus 110% quali, la definizione dell’edificio esistente, la presenza di un impianto di riscaldamento nell’edificio di partenza, oggi possano trovare una migliore definizione alla luce dei nuovi obiettivi del superbonus del 110 %.

Ora, questi interventi è giusto che li faccia il legislatore, così che non ci siano in termini di tempistiche, interventi diversi che vanno a cambiare le carte in tavola correndo il rischio che qualcuno si avventuri in una operazione senza avere la certezza di portarla a termine. 

È vero che si tratta di una grande occasione, ma è anche vero e giusto mettere alla luce i rischi e i pericoli dietro questa grande occasione, perché non lo fa nessuno.

Non vorrei che una famiglia si introduca in questo sistema e poi, tra un anno, per il fatto di essersi affidata a gente poco competente si ritrovi in mezzo a un contenzioso oltre a non poter usufruire del superbonus 110% e serramenti

Ma, tralasciando questo aspetto, il superbonus del 110 % è una vera e propria meraviglia per il popolo italiano.”

Sono pienamente d’accordo con l’Onorevole Del Barba.

Infatti molte famiglie italiane, all’inizio erano molto contente di poter usufruire del superbonus del 110 %. 

Poi, dopo le varie modifiche avvenute in corso d’opera, molti cittadini si sono trovati in una situazione di confusione, fino ad arrivare a porsi la seguente domanda: “ma rientro anche io nel superbonus 110%?” “Come funziona il superbonus 110%?”

E, per rispondere a queste domande, mi faccio da parte e passo la palla al Dott. Stefano Mora!

 

Superbonus 110% come funziona: la parola al Dott. Stefano Mora

“Ciao Stefano e ciao a tutti. Diciamo che io sono abbastanza d’accordo con quanto detto sino ad ora.

Ma prima di andare avanti, vorrei fare un piccolo passo indietro.

Allora, che in giro c’è tanta confusione in materia, non c’è alcuna ombra di dubbio.

Una cosa però è certa: il superbonus del 110 % ha delle grandi potenzialità.

Sì, è vero, ci sono ancora molti aspetti da chiarire sia riguardo al superbonus del 110 %, sia riguardo agli ultimi 2 decreti che sono usciti, ma una cosa che secondo me è da chiarire sin da subito è la questione delle tempistiche e a breve ci arriviamo!”

“Una precisazione dell’Onorevole Del Barba”:

“Hai ragione Stefano e su questo a breve ci arriviamo. Ma prima di affrontare questo discorso, lasciami chiarire un altro aspetto di estrema importanza.

Allora, la ratio dell’ecobonus 110% dice che si applica agli edifici già esistenti…e allora io mi sono domandato: “ma anche il superbonus del 110 % deve mantenere la stessa ratio?” E soprattutto: “l’ecobonus, che cosa intendeva per edifici esistenti?” 

E questo mi ha portato a prendere visione di decine e decine di circolari dell’Agenzia delle Entrate e dell’ENEA (Ente per le nuove tecnologie, l’energia e l’ambiente), perché quello che può sembrare ovvio in base a ciò che è stato stabilito dal Parlamento 14 anni fa, poi quando si scende sul campo sorgono una serie di casi particolari e si trovano delle sorpresine.

Quindi, che cosa ho scoperto?

Che il superbonus del 110 % spetta agli edifici già esistenti, ma solo se è presente un impianto termico all’interno, sebbene non funzionante.

Quindi, secondo il mio punto di vista, quali sono i requisiti che già c’erano nell’ecobonus e che vanno recuperati nel superbonus 110% serramenti?

Bisogna incentivare gli interventi di risparmio energetico sugli edifici esistenti, con il principio della salvaguardia del suolo, sul recupero degli edifici esistenti.

Sì, lo so. Non stiamo parlando di serramenti, ma questo aspetto merita di essere trattato.”

Infatti. 

Il lavoro del parlamento dovrebbe essere quello di allargare il superbonus 110% e serramenti alla platea e non fare distinzioni tra edifici esistenti con impianti termici e gli edifici che non hanno tali impianti.

 

A tal proposito interviene il Dott. Stefano Mora

“Purtroppo, nel nostro settore, ci sono molti tecnici che interpretano la normativa a modo loro, e non voglio entrare nei dettagli. 

Su questo aspetto, è meglio che mi fermi qui e non vada oltre.

Invece vorrei tornare alla questione che abbiamo aperto prima, riguardo alle tempistiche. 

Perché, a mio avviso, in questo momento è un aspetto davvero importante, vista l’enorme confusione che c’è in giro.

Una delle tempistiche da prendere in considerazione è sicuramente quella che riguarda la scadenza del superbonus del 110 % fissata per il 31 dicembre 2021. E questa già presenta alcune lacune.

Perché se inizio un cantiere a ottobre e se sono bravo, finisco per febbraio/marzo.

E, se è un cantiere di piccole dimensioni, riesco a entrare nei tempi, ma se abbiamo a che fare con un cantiere più strutturato, potremmo forare con i tempi.

Questa è la prima questione.

Mentre, riguardo alla seconda questione sempre legata ai tempi è che a dicembre 2020 scade l’ecobonus 110% e sapremo solo a fine dicembre se questo verrà rinnovato o meno.

E visto che siamo quasi arrivati a quella data, forse sarebbe il caso che qualcuno incominci a darci alcune risposte a riguardo.

E di gente che vogliono cambiare serramenti ce n’è a bizzeffe, ma per il fatto che c’è poca chiarezza a riguardo sono tutti trattenuti da questa grande confusione e da tutti questi punti interrogativi.”

Quindi, diciamo che i nodi sono ancora tanti e speriamo che vengano sciolti il prima possibile.

 

Vuoi sapere se e come puoi accedere al superbonus del 110 %? Scoprilo con CBS serramenti!

Bene, arrivato a questo punto una domanda potrebbe sorgere spontanea:

ma io posso accedere al Superbonus del 110 %?

Non è facile rispondere, così, su 2 piedi…

E allora, come fare?

L’unico modo per scoprirlo è compilare il form che trovi qui sotto per prenotare una consulenza strategica con me!

In questo modo, grazie a delle domande mirate, riusciremo a scoprire fin da subito se puoi fruire del superbonus 110%!

Quindi, compila ORA il form che trovi qui sotto e scopri se anche tu puoi beneficiare della detrazione fiscale!

A presto,

Stefano Comida, consulente porte e finestre, zona Saronno

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Stefano Comida

Stefano Comida

titolare di  CBS Serramenti e Serramentista da sempre.

Dal 2003 aiuto le persone a vivere in modo più confortevole la propria casa attraverso la sostituzione delle finestre.

Contattami se sei interessato a cambiare le tue vecchie finestre.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.